La Papessa
2023


La scultura raffigura l’archetipo della Papessa. Lei è il ponte che ci collega all'invisibile. Lei è l'equilibrio puro, rappresentato anche dal numero 2 sulla sua carta dei tarocchi. L’energia femminile e quella maschile convivono armoniosamente dentro di lei.

La Papessa custodisce i segreti dell'universo; quando ci connettiamo alla sua essenza, abbiamo accesso ad un mare infinito di intuizione.
Sussurra alle nostre orecchie; dobbiamo fare silenzio per ascoltarla.
Più ascoltiamo la nostra intuizione, più ci avviciniamo a lei.
Lei è l'incarnazione dei nostri sogni e del nostro subconscio.
Lei è silenziosa ma irremovibile. La sua immagine è debole ma si sorregge vigorosamente tra due mondi.

Ci chiede di condurre la nostra vita in modo diverso; vuole farci sentire. Vuole che scaviamo sempre più in profondità nell'ignoto.
(The High Priestess)
2023


The sculpture depicts the archetype of the High Priestess. She is the bridge that connects us to the invisible. She is the pure balance represented by the number 2 on her tarot card. Feminine and masculine energy coexist harmoniously within her.

The High Priestess guards the secrets of the universe; when we connect to her essence, we have access to an infinite sea of intuition.
She whispers in our ears; we must be silent to listen to her.
The more we listen to our intuition, the closer we get to it.
She is the embodiment of our dreams and our subconscious.
She is silent but adamant. Her image of herself is weak, but she supports herself vigorously between two worlds.

She asks us to lead our lives differently; she wants us to hear. She wants us to dig deeper and deeper into the unknown.
Ceramica colorata con engobbio, poi cristallinata















©2023 Matilde Bellomo. All rights reserved.